AMORE INCONDIZIONATO

Se hai sensi di colpa, frustrazioni e paure è perchè il tuo amore è ancora condizionato, condizionato dal risultato, dalla situazione affettiva, di lavoro.
L'amore condizionato dice NO al vero amore, dice "aspetta", non sono ancora pronto, devo prima diventare qualcuno o risolvere tale situazione o condizione.

Ma amare a seconda delle condizioni è un amore duale, se le cose vanno bene amo e sono felice,
ma di conseguenza se le cose vanno male non amo e sono triste.
Se perciò hai ancora dubbi e frustrazioni, ricordati che la vita ti sta dicendo che il tuo amore non è totale.

Ama incondizionatamente e non avrai più dubbi perchè in qualsiasi situazione tu sai amare.
E' facile amare quando tutto va bene, ma amare in situazioni difficile è aver maturato l'amore vero,
quello senza condizionamenti e in questo amore saprai creare ed espandere gioia e amore e la tua vita sarà amore e gioia.

Quando l'amore lo cerchiamo all'esterno l'amore diventa passivo e aspetta qualcuno o qualcosa per attivarlo,
ma l'amore è già dentro di noi ed essere consapevoli di questo vuol dire attivarlo e quindi donarlo. Ecco la differenza tra il dare e l'avere amore. Spesso questo dare-avere è confuso come un meritarsi qualcosa, che bisogna comportarsi bene affinchè poi si riceva, o anche di dare ma solo al fine poi di ricevere, quindi non è un generare attivo, ma ancora un dare-passivo.

Il dare-avere è una dualità quando è passivo, perchè risponde ad una mancanza che si vuole sopperire e sentendo la mancanza in noi la cerchiamo fuori e diventiamo passivi e questo fa si che noi dipendiamo da quello che vogliamo, che desideriamo,
che cerchiamo e quindi oscilliamo a seconda se lo possediamo o no.
Avere coscienza di "essere amore" vuol dire "generarlo", esserne attivi.

Quando in noi non ci sono più sensi di colpa, frustrazioni, giudizi, quando capiamo che ogni nostra azione o comportamento è solo uno stato di coscienza del momento che comunque va compreso,

accettato ed amato, il giudizio scompare, iniziamo ad accettarci veramente così come siamo e in questo noi conserviamo la capacità di amare che è già in noi senza più cercarla fuori.

Questo amore diventa compatto, integro senza più sentirne la mancanza che ci obbliga poi a cercarlo fuori.
Quell'amore condizionato che è frutto della mancanza, della sfiducia, dei sensi di colpa ecc,
piano piano viene sostituito sempre più dall'amore incondizionato che è quell'amore senza giudizio,
quell'amore attivo che genera indipendentemente dalle situazioni.

Se proviamo solo a pensare di non darci più colpe per qualcosa, di non giudicarci se abbiamo fatto bene o male una cosa,
se era meglio fare questo o quello, ma invece accettiamo tutto quello che nel momento abbiamo deciso di fare o di essere,
scopriamo che senza tali giudizi su noi stessi l'amore fluisce e noi ci sentiamo veramente liberi in qualsiasi situazione ci troviamo, perchè la libertà è inibita ogni volta che abbiamo paura di dire o di fare, ovvero di essere.

Fabio Finucci

Commenti

  1. Grazie Fabio, leggerti fa respirare l'anima e il cuore.
    Shanti

    RispondiElimina
  2. Grazie delle tue parole, sono ispirate e bellissime!

    RispondiElimina
  3. e purtroppo c'e' chi rinuncia prima ancora di sapere se e' amore

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

LA FIDUCIA: LA PORTA DELL'AMORE

IL RITORNO DEL CRISTO

L'abbondanza

LE MANIPOLAZIONI DELL'IO

LIBERTA' O SICUREZZA?

SENTIRSI PULITI DENTRO

L'AMORE, FORZA CREATRICE

La paura

SCEGLIERE LA TOTALITA'

LO SCONOSCIUTO IN NOI

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *